STRATEGIE INTEGRATE per Federalberghi Roma, social media e contenuti di marketing.

unnamed.png

COMUNICATO STAMPA:

STRATEGIE INTEGRATE per Federalberghi Roma, social media e contenuti di marketing.

Strategie Integrate, il network di professionisti della comunicazione specializzato nel settore turismo, supporterà, per tutto il corso del 2015, la social communication di Federalberghi Roma prestando il proprio know how per aumentare sul web,  la diffusione e la condivisione dei contenuti  e dei post dell’importante Associazione di rappresentanza degli albergatori romani.

L’importanza dei social network è sempre più sentita nel settore turismo che trova, nell’utilizzo del web e dei social media, un canale non solo informativo, ma di produzione di contenuti e di idee destinati ad essere trasfusi nella vita reale.

Strategie Integrate vanta nel campo del turismo una esperienza che parte dal 1989, esperienza che si è rinnovata con l’avvento del web e soprattutto dei social network estendendosi a molti altri settori produttivi come l’agroalimentare, i servizi e il largo consumo.

Al “centro” della rete di professionisti della comunicazione che costituisce Strategie Integrate troviamo Francesco Caruso, primo classificato tra gli “angeli digitali” di Google la scorsa primavera, master in turismo alla Luiss  ed esperto di web marketing.

Assieme a Caruso, Francesco Granese, socio professionista Ferpi, esperienza di oltre 27 anni nel campo della comunicazione, docente universitario e per lungo tempo dirigente di importanti associazioni di categoria, esperto di crisis management, marketing territoriale e social communication.

L’assistenza nei confronti di Federalberghi Roma, partita e “avvertita” già nel corso dello scorso Albergatore Day, viene ad affermare da parte di Strategie Integrate, la capacità di consulenza, pressochè completa, nei confronti delle aziende del settore turistico: alberghi, ristorazione, tour operator, agenzie di viaggio, aree e comprensori territoriali.

Una competenza che parte dalla capacità di delineare le linee strategiche per raggiungere gli obiettivi dell’impresa fino alla stessa gestione del quotidiano rapporto con i clienti e potenziali clienti, stakeholders e altri pubblici specie sui social network.

Di recente, infine, si è aggiunta la capacità di assistere le imprese, anche quelle non appartenenti al settore turismo, per tutte le loro esigenze di comunicazione sui mercati di lingua Russa, Tedesca e Cinese. Com’è noto per poter agire efficacemente su questi mercati non è solo necessario conoscere le lingue, ma anche la cultura locale per poter dialogare e stabilire relazioni e, fattore determinante, i social network specifici da utilizzare.

Per ulteriori informazioni: 3358427612. info@strategieintegrate.com www.strategieintegrate.com

6284432.png

Read More

Google Trends fornisce la prova evidente del declino dell’Italia

Facendo delle verifiche per un progetto di un nostro cliente abbiamo avuto l’esigenza di verificare l’andamento dell’interesse sul motore di ricerca Google dal 2004 a oggi in merito al termine “Italy” in termini generali. Il grafico che vedete è magniloquente e mostra in modo evidente come vada sempre più calando l’interesse nei confronti del nostro Paese a tutti i livelli quindi sia dal punto di vista culturale che turistico, per i prodotti come per lo spettacolo. Sembra un trend inesorabile…

Read More

Francesco Caruso primo classificato tra 104 digilizzatori per le PMI del Made in Italy

logo_Google_Unioncamere-600x300
E’ Francesco Caruso, partner del network di comunicazione Strategie Integrate, il primo classificato per punteggio alla fine della selezione di Google e UnionCamere per l’assegnazione di 104 borse di studio per la digitalizzazione delle eccellenze del made in italy.
Per 6 mesi quindi, Francesco Caruso come gli altri 103  laureandi o neolaureati che hanno superato le selezioni opereranno presso 52 Camere di Commercio con il preciso obiettivo di realizzare un progetto locale per favorire la digitalizzazione delle Pmi locali. 

Quindi le aziende produttrici le eccellenze del Made in Italy che vorranno affinare la propria presenza on line ovvero vorranno realmente – e finalmente – scendere su questo campo troveranno chi potrà consigliarle e assisterle.

Google oltre a fornire un training di affinamento ai 140 giovani “facilitatori” del Made in Italy  per le “Eccellenze in Digitale”  seguirà direttamente l’attività svolta dai giovani talenti italiani durante tutto il periodo dei 6 mesi

«Il nostro Paese è ricco di giovani talenti, che possono offrire un fondamentale contributo allo sviluppo di idee innovative per il settore agroalimentare», ha dichiarato il ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina. «Il lavoro presentato oggi rientra in un più ampio disegno strategico per contribuire a migliorare la presenza web del mondo wine&food italiano, cogliere al meglio le opportunità dell’e-commerce e proteggere le nostre eccellenze. Avremo talenti digitali al lavoro nei territori rurali e nuove mostre virtuali sui prodotti Dop e Igp del nostro Paese. Questi strumenti possono dare un contributo importante a raggiungere l’obiettivo di far arrivare l’export del Made in Italy agroalimentare a 50 miliardi di euro nei prossimi 5 anni».

«La lezione che, ancor più in questi ultimi anni, ci viene dal made in Italy è che se le nostre imprese scommettono sulla qualità e sulla cultura produttiva radicata nei territori, allora riescono a intercettare con successo la grande e crescente domanda di Italia che viene da ogni angolo del mondo. – sottolinea Claudio Gagliardi, Segretario Generale di Unioncamere – Sempre più imprese intendono sfruttare questa via dell’export, ma senza il valore aggiunto della conoscenza e del know-how digitale, soprattutto se l’azienda è di piccole dimensioni, è difficile competere sui mercati globali. Con l’iniziativa studiata insieme a Google, Unioncamere vuole pertanto contribuire a colmare il gap che ancora esiste tra le potenzialità delle nostre produzioni di qualità e loro effettiva diffusione sui mercati mondiali. Per farlo, abbiamo voluto scommettere sui giovani, migliorandone la preparazione e favorendo quindi il loro inserimento nelle nostre realtà produttive d’eccellenza: un segnale di riconoscimento al merito di ha investito negli studi e oggi ha le carte in regola per contribuire allo sviluppo del Paese». (virgolettato ripreso da http://www.lastampa.it/2014/07/08/tecnologia/made-in-italy-da-google-borse-di-studio-per-portare-il-digitale-nelle-pmi-VhBFEd53upaF3tbXT4ryvI/pagina.html)

Francesco Caruso, 27 palermitano laurea in comunicazione con tesi in Turismo Industriale e Master in Turismo e Territorio presso la LUISS, prima di diventare partner di Strategie Integrate ha avuto due significative esperienze presso catene alberghiere ad Abu Dabi e presso Confindustria Assotravel ed è anche qui che ha potuto acquisire le basi per poi elaborare il proprio progetto di marketing territoriale per la valorizzazione delle eccellenze assieme alle opportunità offerte dalle partnership con Strategie Integrate. Il progetto con cui Francesco Caruso si è classificato primo riguarderà la provincia di Viterbo e prevederà una sinergia tra la comunicazione del valore aggiunto dei prodotti italiani e il territorio con un reciproco rimando anche in chiave turistica.

Read More